Le azioni Astrazeneca sono quotate alla Borsa di New York, nell’indice Nasdaq 100.

Astrazeneca SpA è un’azienda farmaceutica, attiva nel settore dei medicinali soggetti a prescrizione medica, specializza nel segmento oncologia (Astrazeneca prodotti).

L’azienda, infatti, studia, sviluppa e commercializza prodotti per la cura di patologie oncologiche, ma opera anche nel settore cardiovascolare, immunologi e malattie rare.

Astrazeneca ha commercializzato il vaccino Vaxzevria per le somministrazioni, indicato per la prevenzione del virus Sars-Cov-2, noto anche come Covid 19.

Il prodotto ha ottenuto le autorizzazioni dell’EMA e, in Italia, dell’AIFA vaccini(Astrazeneca Italia).

La società vanta una capitalizzazione di mercato pari a 213mln di dollari.

Azioni Astra Zeneca: quotazione e trend

Al momento in cui scriviamo, il titolo è quotato a 68,66 dollari, in progresso dello 0,28% rispetto all’ultima seduta.

Il titolo, nel corso dell’ultimo anno, ha fatto registrare un’eccezionale performance con +35,8% sull’anno precedente, andamento positivo confermato nel trimestre.

Nell’ultima settimana il titolo è cresciuto del 2% circa e, nelle 52 settimane ha raggiunto il prezzo massimo a 115,4 dollari, toccando il minimo nei 12 mesi a quota 80.

Gli analisti disegnano un quadro tecnico impostato decisamente al rialzo, posizionandosi sulla raccomandazione Strong Buy.

Sebbene il trend secondario perda leggermente forza nel breve periodo, il consensus nel medio termine prevede ulteriori rialzi.

La tendenza rialzista nel medio termine è confermato dalla posizione del price al di sopra della media mobile lenta e finché permarrà tale situazione, il trend si confermerà positivo.

L’analisi tecnica, in realtà, impone di prestare attenzione nel breve termine poiché sia l’RSI che lo stocastico stazionano al momento nella parte alta delle rispettive bande di oscillazione.

In corrispondenza dell’area di ipercomprato sono possibili momentanee correzioni di sistema e tale evenienza dovrebbe essere monitorata da chi opera intraday o tramite scalping.

Gli analisti suggeriscono di attendere indicazioni più precise dall’analisi tecnica, ma per chi volesse comunque comprare azioni Astrazeneca, sono possibili potenziali operazioni long.

Per quanti fossero interessati, si segnala l’area di prima resistenza a quota 69,8 dollari, mentre il supporto più immediato è individuato a 67,1 dollari.

Previsioni

Quanto detto, dunque, rende possibile posizionarsi long anche se sull’esito delle operazioni possono pesare non solo correzioni tecniche ma anche elementi esogeni.

La volatilità dei mercati finanziari è ancora elevata e le incertezze sulle prossime mosse delle banche centrali mettono ancora pressione sugli investitori.

Ad ogni modo, il consensus generale si pone ancora su outperform e raccomanda buy, per cui la previsione generale conferma la possibilità di ottenere buoni margini andando long sul titolo.

Nello specifico, diversi analisti prevedono per questo asset un potenziale rialzo del 5,2%.

Le previsioni variano da un minimo di 54 dollari ad un target price massimo di 80 euro, per una media di 71 dollari circa

Astrazeneca News

Di recente, FibroGen, partner commerciale di Astrazeneca s.p.a., ha fatto causa ad alcuni ex impiegati accusati di furto di segreti commerciali.

La società si è rivolta al tribunale distrettuale degli Stati Uniti nel distretto settentrionale della California.

All’accusa è seguita la richiesta di interrompere l’utilizzo di tali informazioni a fini commerciali, e di indicare sui brevetti FibroGen quale vero proprietario.

Ha richiesto, inoltre, un risarcimento per i profitti ottenuti in tal modo degli ex dipendenti.