Le azioni Credit Suisse sono quotate alla Borsa di Zurigo SMI.

Credit Suisse AG (Credito Svizzero) opera nel settore dei servizi bancari e finanziari.

La società di occupa di soluzioni private banking e gestione patrimoniale, consulenza investimenti corporate.

L’offerta ai clienti comprende analisi e assistenza investimenti azionari e obbligazionari, materie prime e ricerche macroeconomiche.

Credit Suisse Svizzera si occupa anche di gestione portafogli private e corporate.

In borsa, vanta una capitalizzazione di circa 9,6mld di euro e l’ultimo dividendo staccato è stato pari a 0,1 euro.

Azioni Credit Suisse Group: quotazione attuale

Il titolo CS group ha chiuso la giornata a quota 3,5 chf, in discesa dell’1,3% e continua la rovinosa discesa che, nel corso dell’ultimo anno, ha procurato la perdita del 60% del valore.

Gli analisti si posizionano decisamente su Strong Sell, poiché la situazione del Gruppo CS si fa estremamente seria.

Anche JP Morgan si è detta preoccupata sul futuro della banca svizzera e si stima che da settembre ad oggi, oltre il 6% circa del capitale abbia abbandonato la società.

Nella giornata odierna l’Assemblea dei Soci ha deliberato un nuovo aumento di capitale di 4mld di franchi che, però, non è bastato per placare le vendite in borsa.

A peggiorare le cose, arrivano le stime sul 3Q per il quale si prevede un rosso superiore a 1,5mld e un deflusso di asset in gestione di circa il 10% del totale.

Dunque, non resta che impostare il nuovo piano industriale sulla base delle attività tradizionali di raccolta e impiego e gestione patrimoniale, abbandonando il settore investimenti.

La speranza è quella di riguadagnare la fiducia degli investitori dopo i crac dei fondi Archegos e Greensill in cui il colosso elvetico si è trovato implicato.

A quanto pare, il piano industriale prevederebbe licenziamenti che impatterebbero oltre 9mila unità.

Previsioni

Profondo rosso sul capitolo previsioni quotazione Credit Suisse Zurigo perché il Gruppo è ancora in piena bufera finanziaria.

Qualche spiraglio potrebbe arrivare dal recente aumento di capitale e dall’ingresso del nuovo azionista di riferimento, il gruppo saudita SNB (Saudi National Bank).

Sul piano operativo, difficile immaginare una ripresa a breve (quotazione CS Group).

Il titolo Credit Suisse, nella giornata odierna, ha provato un timido riassetto ma ha chiuso in perdita per le vendite successive.

In fase di rideterminazione le aree di sostegno e resistenza, così come target price e stop di sistema.

Gli analisti suggeriscono di operare short poiché l’analisi tecnica sostiene ampiamente la possibilità di ottenere margini.

Lo stocastico e l’indice RSI sono prossimi all’area di ipervenduto e potrebbero provocare momentanee correzioni rialziste, ma l’impostazione nel breve e medio termine resta negativa.

Ultime notizie

Come anticipato, il gruppo saudita SNB diventa il socio di riferimento in conclusione della prima parte dell’aumento di capitale.

Pare che una cordata di investitori abbia acquistato 462mln di azioni CS (prezzo 3,8 chf) per un ricavo del gruppo di circa 1,8mld di franchi.

Le prossime settimane saranno cruciali per il futuro del gruppo elvetico che punta ad una profonda ristrutturazione.

Si spera, in tal modo, di dare una nuova immagine alla società, in grado di allontanare dagli investitori gli investimenti catastrofici degli ultimi tempi.